Involtini di verza ripieni di cous cous integrale

Involtini di cavolo ripieni di cous cous integralePotevo ignorare San Valentino?

Avrei potuto, ma l’ennesima influenza/malanno del mio compagno di merende mi ha ispirata e aggiungerei inaspettatamente (non è che un uomo con l’influenza intenerisce di solito)intenerita.

Invece di proporre una ricetta di cioccolato, peperoncino, champagne, ostriche e caviale, ho pensato a qualcosa di diverso, ad un piatto leggero ma sostanzioso allo stesso tempo.

Involtini di verza ripieni di cous cous integrale, per una serata romantica all’insegna della salute perchè diciamo, diciamola sta mezza banalità che poi diventa verità, farsi bene, prendersi cura di se stessi, nutrire lo spirito attraverso il corpo non è forse uno degli atti d’amore più profondi? Amare se stessi non ci predispone meglio agli altri e al mondo?

Così mi piace immaginarci mentre in questa giornata piena di cuori e fiori (per noi fazzoletti e sciroppo) ci prendiamo un momento per noi, una serata per cucinare insieme e nutrirci di qualcosa di sano, fluttuanti mentre tagliamo le verdure, sgraniamo il cous cous, diamo forma all’involtino, lo inforniamo e quando intiepidito lo mangiamo, magari con le mani se siamo stati furbi e abbiamo fatto dei mini involtini, che con quelli grandi poi il cous cous cola e addio magia.

Questa giornata piena di speranze, perchè come tutte le feste comandate uno non ci crede ma spera, di auguri che arrivano dalla mamma, dal papà, dal cane, dal gatto, dai figli e quasi mai dalle fidanzate-i, tra un andiamo cara? Si ti amo anche io caro, tra un mi passi il sale, Sì ti voglio sposare ( O.o), parafrasando Benigni: Innamoratevi!

Tra l’altro cari disillusi una cena leggera è il miglior modo perchè la serata non finisca con lo stomaco pieno e il corpo stanco. Cosa c’è di più afrodisiaco di alzarsi da tavola ancora pieni di energia e curiosità, pronti per fare l’amore? (che nelle feste comandate bisogna fare).

In questo San Valentino fate un atto d’amore, prendetevi cura di voi e di chi vi sta intorno! Vi amo?

Nel dubbio il mio terzo tatuaggio è All you need is love...mi sa che ci credo :-)

[box align=right size=small color=blue]

Ingredienti

  • 100 gr di cous cous integrale
  • 2 carote
  • 2 cipolle
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • verdure a scelta (a seconda della stagione, della dispensa e del gusto)
  • 1 cucchiaino di dado vegetale
  • foglie di cavolo
  • pangrattato

[/box]

Procedimento

Far cuocere il cous cous seguendo le istruzioni riportate sulla confezione. Generalmente il procedimento per tutti i “chicchetti” è: sciacquare rapidamente sotto l’acqua, tostare per un paio di minuti e poi aggiungere il doppio di quantità di acqua/liquido rispetto al chicchetto. Cuocere per un tempo che varia dai 5 ai 15 minuti.

Mentre il cous cous cuoce nel brodo vegetale,  tagliate le verdure a pezzetti non troppo grandi e fatele cuocere in una padella con un filo di olio fino a quando non si saranno ammorbidite.

Unire il cous cous integrale alla verdure, far insaporire e condire con un bel cucchiaino di curcuma, lasciate raffreddare.

Mettete mano al cavolo, tagliandolo a metà e cercando di ricavare delle foglie intere che laverete con cura.

Private la foglia della parte più dura e fate sbollentare per alcuni minuti in acqua bollente, giusto il tempo che diventi più morbida e si presti meglio ad avvolgere il condimento.

Scolate le foglie e asciugatele, stendetele su un ripiano a farcite con il cous cous, arrotolate, formate un pacchetto, avvolgete, etc la forma è a vostra discrezione, l’importante è che il ripieno non esca.

Ungete leggermente una teglia e appoggiateci gli involtini (benissimo anche la carta da forno), cospargete di pangrattato e mettete in forno per 15-20 minuti, fino a doratura.

Imparando si sbaglia

Sono buoni, io li ho fatti un versione basic, giusto perchè siamo in pieno periodo di disintossicazione, ma volendo si possono aggiungere mille e mille ingredienti, formaggio, salsiccia, etc

Ho scelto il cous cous integrale perchè ha veramente un ottimo sapore e sto cercando di incrementare il consumo di prodotti integrali, ovviamente in questi involtini potete mettere il riso, un risotto avanzato, il miglio, farro, orzo, quinoa, etc

Se vi piace il formaggio e non potete farne a meno potete sostituire il pangrattato con una gratinatura di parmigiano e burro :-)

Ho condito il cous cous con carote e cipolle perchè devo ammettere che a parte i broccoli, la mia dispensa non offriva molto. Fatti due calcoli gustativi secondo me i broccoli con il cavolo non ci azzeccano, direi che zucca e coste starebbero benissimo, magari anche qualche legume. Se provate qualche variante scrivetemi così condividiamo :-)

ps vi lascio alcuni link a ricette adatte alla serata, polpette a gogò da mangiare con le mani e una punta di dolcezza :-)

Polpette di quinoa

Polpette di gambi di broccoli

Bagné ‘ntl’oli

Tortino Soffice cioccolato e pere

 

About Anna Buganè

28 anni, nata e cresciuta ad Alba. Ho frequentato la scuola alberghiera, ho iniziato a lavorare da Ggiovane, ho risposto a molti telefoni, consegnato chiavi in alberghi, portato tanti piatti ai tavoli, lavato e asciugato migliaia di bicchieri, cominciato (per il momento accantonato) l’università, venduto di tutto: calze, mutande, borse, viaggi, voli, vacanze. Ho cucinato nelle case dove sono vissuta o passata, nella cucina dove ho lavorato.
Tutta questa cucina l'ho messa in un blog: cucinaprecaria.it

Comments

  1. brava!! Mi dai un sacco di soddisfazioni con queste ricette sane. Andiamo benissimo…. W i cereali ! E poi io quando mangio pesante dormo all’istante. ;-)

  2. Grande Anna, ottimo spunto per la cena!!:)))

  3. domenico says:

    bè direi che è nutrimento non solo per il nostro corpo ma anche per la nostra mente,io sono vegetariano che si sta impegnando a diventar vegano perchè amo gli animali e sono contro il loro sfruttamento.
    aldilà del preambolo proverò questa ricetta.
    saluti a tutte/i
    Domenico

Lascia un Commento

*

Pin It on Pinterest

Shares
Share This