Il profilo Instagram di David Beckam

david-e-victoria-beckamVenerdì, dalla parrucchiera.

“Lasciate ogni speranza, voi ch’intrate..”

Non è questo il luogo di ricette e di memorie ma di chiacchiere leggere condite di rosa!

Non chiedetemi perchè ma tra quelli che seguo su Instagram c’è una marca di seggiolini auto e altre robe per bambini, tale marca è quella del seggiolino di Martino, per caso (anche se nulla è per caso sull’internet, perchè loro sanno) ho visto una loro foto e da quel momento seguo quella marca.

Ovviamente non ha nessun contenuto davvero interessante per me, in fondo che mi frega di seguirli, ho già un loro prodotto. Infatti ero sul punto di smettere di seguirli, stavo esercitando il mio diritto di onnipotenza di non mettere più cuori nei loro cannoni poi ho visto lui, David Beckam, con un maglioncino rosso, accovacciato su un seggiolino, una bambina e un altro tizio che ovviamente non hanno rilevanza alcuna in questa storia.

Ovviamente, David B era taggato, io che sono furbissima sono subito andata a vedere se era proprio lui, cioè, se era proprio il suo profilo ufficiale.

Bam, il suo profilo ufficiale.

Non ho mai capito bene la storia dei gradi di separazione, per cui ci sono un tot di gradi, apparentemente pochissimi, attraverso i quali siamo mediamente vicini a tutto il resto del mondo dell’internet. Non ci ho mai fatto caso, ma un conto è rendersi conto (mi piace dire un conto che si rende conto) che ci sono pochi gradi tra me e una che vive in Nuova Zelanda, tutt’altra faccenda è capire che ormai io e David.B siamo praticamente vicini di casa.

Forse non potete capire la mia emozione, quindi ve la spiego.

Non sono mai stata davvero appassionata di nulla, non ho un colore preferito, un genere di musica, un libro, un film, un luogo del mondo che io reputi al primo posto sugli altri, sono di quelle squinzi che amano tutto e niente, ma nell’adolescenza, terra di passioni profonde anche io ho avuto due preferiti:

  • Brad Pitt omaggiato con ben due poster trovati su POP, posizionati all’interno dell’armadio, nella parte nascosta, per non essere troppo sfacciata. Un’immagine di lui in “Vento di Passioni” e l’altra del suo periodo capello-corto-biondissimo
  • le Spice Girls unico gruppo che mi ha fatto sbarellare. Avevo i loro cd, il deodorante, gadget vari e conoscevo (ancora ora) tutte le loro canzoni a memoria, anche “wannabe” con il suo inizio super rap (yo!) . Sognavo di essere Posh Spice ma visto che all’epoca facevo le medie e stavo sempre in tuta sembravo molto più Mel C, solo che lei aveva la tuta dell’Adidas e io quella dell’ Addidis.

Il dramma della loro separazione non l’ho ancora superato, ma mi sono sentita meglio quando Posh Spice è diventata Victoria Beckham.

David.B è il marito della mia icona adolescenziale, ora voi ditemi francamente, quante possibilità posso avere che lui mi presenti a Victoria sua moglie?

Secondo me pochissime, ma con l’internet sicuramente più del 1997!

Scorrendo le foto di David.B le scopro piene di amore e dediche rivolte alla sua famiglia, alla regina, moto e amici. Un tenerone, uno di noi.

Caro David B, fammi la grazia, fammi fare un saluto dalla tua splendida moglie che ami da 16 anni, la amiamo entrambi da tutti questi anni. Non ascoltare gli stronzi che vi vogliono in crisi da sempre, voi siete forti e starete sempre insieme.

Le Spice non ce l’hanno fatta, ma tu e Victoria si.

Grazie Instagram per avermi portato David.B che oltre ad essere il marito di è pure un piacere per gli occhi.

Il venerdì ci togliamo la maschera e diciamo a tutti cosa ci serve davvero l’internet. Quindi tira fuori i nomi dei famosi che segui e dimmi perchè!

Quindi, dimmi cosa vuoi, perchè io voglio davvero, davvero, davvero dello zigazigha!

“Yo, I’ll tell you what I want, what I really really want,
So tell me what you want, what you really really want,
I’ll tell you what I want, what I really really want,
So tell me what you want, what you really really want,
I wanna, I wanna, I wanna, I wanna, I wanna really really really wanna zigazig ha.”

 

Lascia un Commento

*