Il di me compleanno – 6 giugno 2013

Faccia: parte frontale, visibile di un oggetto.

Mai come quest’anno la mia faccia è stata un pensiero costante e ripetuto, affiorato alle mente delle più disparate e disperate situazioni.

Forse arriva tutto dalla faccia che abbiamo, quella che ci portiamo dietro ( o meglio davanti) tutta la vita, che ogni giorno è diversa e rimane sempre la stessa.

Guardarsi la faccia è guardarsi negli occhi, davanti ad uno specchio lo sguardo cade sugli occhi, poi si sposta immediatamente sui difetti, un brufolo, una sopracciglia, un lineamento grosso, le guance che cadono, il naso troppo grosso e troppo piccolo, i denti storti, le labbra screpolate, la pelle grassa, la pelle secca, le occhiaie e la stanchezza, tutto “sFACCIAtamente” dipinto sul volto.

Anni e anni a pensare alle tette, al gluteo, alla pancia, ai fianchi, alla cellulite, poi mi guardo la faccia ed è tutto quello che ho, la parte di me con cui dovrò fare i conti tutti i giorni.

Sfoglio le foto di me bambina, di me adolescente e di me giovane donna, c’è qualcosa che riconosco sempre e poi c’è l’impercettibile che mi sfugge, una nuova espressione, una nuova piega, una nuova aura, una nuova gioia e un nuovo dolore.

Ho perso i lineamenti tondi e sono diventata più squadrata, a volte mi guardo e non so proprio chi ho davanti, come è arrivata quella persona davanti a me, al mio cospetto, dove sono la mia mamma e il mio papà sul mio viso? e tutte le persone che mi sono passate davanti sono tutte dipinte?

Questa è la mia faccia, quella di oggi, che già domani sarà diversa, forse più bella...

Oggi è un giorno speciale per me, festeggio il mio compleanno con lo stesso entusiasmo di una bambina, di me bambina, ogni gesto sarà speciale, dal risveglio al sonno tutto sarà più bello.

Chi mi conosce sarà felice per me, chi non mi conosce vedrà sulla mia faccia una felicità diversa e loro non sapranno perchè proprio oggi sarà più bella.

Ringrazio e benedico l’anno passato e attendo con gioia quello che verrà, non faccio nessun bilancio e nessuna lista, mi sveglio e mi guardo un pò allo specchio per sapere tutto quello che c’è da sapere.

Mi auguro per oggi e per tutti i giorni di rimanere fedele alla faccia che sono e a quella che voglio diventare.

Buon compleanno a me, grazie a voi.

 

 

About Anna Buganè

28 anni, nata e cresciuta ad Alba. Ho frequentato la scuola alberghiera, ho iniziato a lavorare da Ggiovane, ho risposto a molti telefoni, consegnato chiavi in alberghi, portato tanti piatti ai tavoli, lavato e asciugato migliaia di bicchieri, cominciato (per il momento accantonato) l’università, venduto di tutto: calze, mutande, borse, viaggi, voli, vacanze. Ho cucinato nelle case dove sono vissuta o passata, nella cucina dove ho lavorato.
Tutta questa cucina l’ho messa in un blog: cucinaprecaria.it

Comments

  1. cara Anna,
    ti auguro che tu possa vivere l’anno che inizia oggi con l’entusiasmo e la bellezza che traspare da queste tue parole, dalle tue riflessioni.
    Io penso che così tu l’abbia già iniziato con il piede giusto.
    Buon compleanno,
    Claudia

  2. SaraBuga says:

    Buon compleanno meravigliosa donna, sorella, madrina❤

  3. Auguri amica giovane e tante volte più matura di me.

  4. Io direi una bellissima faccia!
    Auguroni!

  5. Ciao Anna,

    Bellissimo il tuo post in questo giorno di consacrazione annuale!
    Che l’ironia della tua “faccia” non sbiadisca mai, neanche nei momenti più duri della vita!
    Un caro abbraccio
    Auguri
    Gabriele

    • ciao gabriele!
      speriamo che la mia faccia non mi abbandoni e continui a indicarmi la via per vivere la vita con la giusta chiave!
      un abbraccio
      anna

  6. Auguri di cuore, giovane bellissima donna!
    Un abbraccio
    Cinzia

  7. Ausilia zia says:

    E’ un incanto leggerti!
    Tantissimi auguri stupenda ragazza dalla amatissima faccia!
    Un abbraccio fortissimo
    Ausi

Lascia un Commento

*

Pin It on Pinterest

Shares
Share This