Marmellata di mirtilli

Marmellata di mirtilli

Marmellata di mirtilli

Pane, burro e marmellata di mirtilli. Ciao!

Sarò breve.

Amo i mirtilli, a manciate, nei muffin, nei dolci poco dolci, con il cioccolato, li amo in foto, in video e allo specchio, in purezza e mescolati ad altri sapori, ma più che ogni altro modo li amo in marmellata.

Amo i mirtilli per il loro sapore acido, li amo per come esplodono in bocca, amo il loro colore quando sono crudi e quando sono cotti.

Se rinasco voglio essere mirtillo, se non posso essere mirtillo vorrei nascere vicino ad una pianta degli stessi.

Non è un bel post questo e mi dispiace perchè avrei proprio voluto scriverlo meglio, ma ottenebrata del potere del mirtilli, dalla fretta pre partenza e dallo strascico delle vacanze non riesco a fare di meglio, ma ci tenevo proprio a salutarvi.

In effetti non è neanche così importante la parola in questa marmellata, parla da sola per semplicità e bellezza e io a volte stra-parlo, quindi smetto.

Ingredienti

Ingredienti

Parto, vado in Portogallo e torno, siamo in piena estate, tornerò ancora in estate, se volete parlare di autunno cambiate blog, a cucinaprecaria siamo ancora in infradito!

[box align=right size=small color=blue]

Ingredienti per circa 4 vasetti da 250gr

  • 1 chilo di mirtilli
  • 500 gr di zucchero di canna
  • 1 limone

[/box]

Procedimento

Lavate e asciugate per bene i mirtilli. Metteteli in una pentola capiente e antiaderente e cuocete per una decina di minuti. Aggiungete poi lo zucchero e il succo di un limone, fate cuocere a fuoco dolce.

Solitamente la marmellata ha un tempo di cottura che varia tra i 20 e i 30 minuti.

Mentre cuoce la marmellata sterilizzate i barattoli nel modo che più vi aggrada e invasettate la marmellata ancora calda, chiudete il barattolo.

Imparando si sbaglia

Pane, burro, marmellata di mirtilli

Pane, burro, marmellata di mirtilli

La prova del piattino per capire se la marmellata è pronta: prendete un cucchiaino di marmellata ancora calda, versatelo si un piattino e aspettate che si raffreddi, una volta intiepidito valutate la consistenza raggiunta, se vi aggrada la vostra marmellata è pronta.

La sterilizzazione dei barattoli è un argomento delicato ci sono mille e mille metodi, non sono così esperta e non mi sento di consigliarvi un metodo particolare, ma accetto volentieri suggerimenti sul vostro metodo preferito.

La chiamo marmellata, si dovrebbe chiamare confettura.Pazienza.

Quando il tappo fa tac, la marmellata è al sicuro, se non fa tac mettetela in frigo e mangiatela, o fatevi una torta!

About Anna Buganè

28 anni, nata e cresciuta ad Alba. Ho frequentato la scuola alberghiera, ho iniziato a lavorare da Ggiovane, ho risposto a molti telefoni, consegnato chiavi in alberghi, portato tanti piatti ai tavoli, lavato e asciugato migliaia di bicchieri, cominciato (per il momento accantonato) l’università, venduto di tutto: calze, mutande, borse, viaggi, voli, vacanze. Ho cucinato nelle case dove sono vissuta o passata, nella cucina dove ho lavorato.
Tutta questa cucina l’ho messa in un blog: cucinaprecaria.it

Comments

  1. Anche io adoro i mirtilli, in tutti i modi! Proprio ieri ne ho comprato un bel po’ al mercato (di quelli buonissimi di Saluzzo) e ne ho fatto marmellata! Che soddisfazione farci colazione stamattina…
    W l’estate!!! ;-)
    Buon viaggio

    • marta, ma quelli sono buonerrimi! io ho avuto la fortuna di comprarli a dronero e poi mi sono stati gentilmente regalati da una signora di Robilante, veramente ottimi!
      la soddisfazione immensa!
      un abbraccio

Lascia un Commento

*

Pin It on Pinterest

Shares
Share This