Torta di mele e biscotti di nonna (la mia)

Un’altra torta di mele, questa è ancora più speciale della torta di nonna papera perchè è proprio una ricetta di famiglia, della mia nonna paterna.

Lunedì era il suo compleanno e visto che viviamo lontane l’ho preparata per festeggiala!

Le previsioni dicono che per 10 giorni la primavera sarà solo un ricordo, una speranza sfumata, così ho deciso di immergermi nei ricordi e preparare la torta di mele della mia nonna!

E’ una ricetta semplice dal sapore di casa, di cose buone e genuine, preparate con amore! 

In caso in cui abbiate ospiti a cena dell’ultimo minuto si prepara in un’attimo e gli ingredienti fanno spesso parte dei “must” della dispensa!

Coccolatevi con questa torta che profuma di ricordi.

[box align=right size=small color=blue]

Ingredienti

  • 1 kg di mele
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 250 gr di biscotti gallette (biscotti secchi)
  • 150 gr di amaretti
  • 30-40 gr di burro
[/box]

Procedimento

Si lavano e si sbucciano le mele, poi di tagliano a pezzettini (non a fettine).

Si aggiunge lo zucchero, i biscotti e gli amaretti sbriciolati e il burro fuso.

Si amalgamano tutti gli ingredienti insieme e si mettono in una teglia con carta da forno.

Si compatta il tutto e si inforna a 170 ° per circa un’ora.

Imparando si sbaglia

Se non vi piacciono gli amaretti sostituiteli con altri biscotti.

Non ho modificato la ricetta perchè per me è sacra così com’è ma si può aggiungere a piacere cannella, zenzero, cacao, pezzi di cioccolato, etc

E’ senza uova, non serve la farina e per chi ha problemi di intolleranze si possono sostituire i biscotti con farina 00 con altri senza glutine!

Se non si hanno delle mele in casa vanno benissimo anche le pere o altra frutta o mix di frutta!

About Anna Buganè

28 anni, nata e cresciuta ad Alba. Ho frequentato la scuola alberghiera, ho iniziato a lavorare da Ggiovane, ho risposto a molti telefoni, consegnato chiavi in alberghi, portato tanti piatti ai tavoli, lavato e asciugato migliaia di bicchieri, cominciato (per il momento accantonato) l’università, venduto di tutto: calze, mutande, borse, viaggi, voli, vacanze. Ho cucinato nelle case dove sono vissuta o passata, nella cucina dove ho lavorato.
Tutta questa cucina l'ho messa in un blog: cucinaprecaria.it

Comments

  1. Le torte di mele sono le mie preferite, profumano di casa. E se la ricetta è quella della nonna è ancora più una dolcissima coccola. Bell’idea per smaltire avanzi di biscotti e…W anche gli amaretti, li adoro :)

  2. sara says:

    viva la nonna!!!!

  3. Maria Ausilia says:

    Wow Anna! Sacro sapore, profumo di casa di nonna! Impagabili e tu sei “magica”…………besos!

  4. Anto says:

    ma che bella questa ricetta! semplicissima e buonissima! fa proprio per me ;-)
    W la nonna!

  5. stefano says:

    l’ha fatta anche mia mamma ed è stata un successone. Subito, tuuti quelli che l’hanno assaggiata hanno chiesto info della ricetta per rifarla.
    ottima.

  6. Bella questa ricetta, Anna! E’ davvero la torta da tenere come asso nella manica per un ospite improvviso, ma anche per coccolarsi in caso di “coccolite” acuta!! :)

  7. Pool says:

    Anninaaaaaaaaa
    spettacolare la torta!! rimarrà uno dei miei primi ricordi del 2013 :)

  8. marisa rollo says:

    E’ una torta buonissima e la faccio periodicamente…. e poiè un modo per riciclare i biscotti rimasti in dispensa.ciao

    • Ciao Marisa!
      anche io la faccio spesso e ogni tanto aggiungo anche le pere quando non ho abbastanza mele! mi piace un sacco anche con questa variante!

  9. Silvia says:

    Ottima idea!!! Grazie infinite .. è stata un successo sia per i grandi che per i piccini!

Lascia un Commento

*

Pin It on Pinterest

Shares
Share This