Conservare il basilico sott’olio, nel barattolo

Le cose semplici sono le più belle, sono quelle che alla fine sono le più grandi.

Ho riscoperto il piacere del “conservare”, prendere una cosa che prima avrei buttato e reinventarla, pensare che ci sono sapori che vorrei tenere vicino tutto l’anno, che il cibo, gli oggetti vanno trattati con rispetto e quindi “sfruttati” al massimo, limitando al minimo gli sprechi.

Il mio orto sul balcone mi ha dato nell’estate grandi soddisfazioni, non in termini di dimensioni e quantità, ma di emozioni, ho percepito le piante, che ho curato con costanza, frutto del mio lavoro e della mia attenzione, per questo motivo adesso che siamo in autunno mi sono chiesta come conservare al meglio i frutti del mio impegno.

Ho cominciato dal basilico, che inizia a patire il freddo della sera e della mattina, l’ho messo in un barattolo che adesso è su un ripiano della cucina, mi conforta l’idea di averlo vicino nei mesi freddi.

Esistono diversi modi per conservare le erbe aromatiche, per il basilico ho scelto l’olio, altre sono state congelate e altre messe sotto sale.

Se il vostro basilico è sopravvissuto all’estate e avete già preparato il pesto, mettetelo nel barattolo!

[box align=right size=small color=blue]

Ingredienti

  • basilico
  • olio extra vergine di oliva
[/box]

Procedimento

Staccare le foglie di basilico dalla pianta e metterle a bagno, lavandole con attenzione.

Una volta sciacquate lasciatele asciugare su un canovaccio, anche per una notte, dovranno essere completamente asciutte.

Sterilizzate il barattolo, in forno a 110° per 15 minuti oppure facendolo bollire in acqua per 30 minuti.

Inserire le foglie di basilico nel barattolo, se dovessero risultare troppo voluminose appoggiate un peso per schiacciarle un pò, versate l’olio fino a coprire completamente le foglie di basilico.

Imparando si sbaglia

Si deve stare attenti che le foglie siano ben asciutte e che l’olio compra sempre tutte le foglie per evitare un’errata conservazione.

Avrete anche un‘olio aromatizzato al basilico a disposizione.

Le foglie tenderanno a diventare molli, non saranno più adatte a decorare, ma che ci importa, saranno ottime per insaporire!

 

About Anna Buganè

28 anni, nata e cresciuta ad Alba. Ho frequentato la scuola alberghiera, ho iniziato a lavorare da Ggiovane, ho risposto a molti telefoni, consegnato chiavi in alberghi, portato tanti piatti ai tavoli, lavato e asciugato migliaia di bicchieri, cominciato (per il momento accantonato) l’università, venduto di tutto: calze, mutande, borse, viaggi, voli, vacanze. Ho cucinato nelle case dove sono vissuta o passata, nella cucina dove ho lavorato.
Tutta questa cucina l’ho messa in un blog: cucinaprecaria.it

Comments

  1. VERAMENTE MOLTO INTERESSANTE E POI ANCHE L’OLIO CHE RIMANE SI PUO UTILIZZARE PERCHE PROFUMATISSIMO

  2. Mozzanghera says:

    Essendo io una feticista fatta e finita, che tende a tenere tutto per attaccarlo sul diario segreto, apprezzo molto questo filone dedicato alla “conservazione” degli alimenti!

  3. …E quindi mi sa che devo pelare la pianta sul davanzale e assicurarmi le sue ultime foglie in vista dell’inverno!! :)

  4. Lollodan says:

    Questa ricetta entra, a mio avviso, nel variopinto mondo dell’arte “conservatoria” italiana. Penso che sia ottima: semplicefficace. Grazie!

  5. lidia says:

    grazie x il suggerimento.io l’anno scorso ho adoperato i fiori, tenendoli 1 mese al buio, poi ho filtrato l’olio.
    Ho avuto l’olio al basilico tutto l’inverno.

    • Maria says:

      ho un basilico bellissimo grazie per i consigli che date in congelatore l’ho messo ancora ma mi interessava sott’olio lo preparo subito grazie ancora

Lascia un Commento

*

Pin It on Pinterest

Shares
Share This