La Coppa Pinguino con pere al vino e croccante alla nocciola

Coppa PinguinoGiovedì 11 settembre sono stata invitata presso la Gelateria Pepino di Torino con lo scopo di rivisitare in chiave di dessert il celebre Pinguino, il primo gelato ricoperto da passeggio.

Ho accettato con somma gioia l’invito, foodbloggers e chef hanno dato vita ad un pomeriggio gustoso; giornalisti e appassionati del gusto hanno assaggiato e apprezzato tutte le creazioni; le rivisitazioni degli chef del circuito MyTable saranno disponibili nei rispettivi ristoranti per essere degustate a titolo gratuito con la prenotazione attraverso MyTable.it

La mia risivitazione è stata la Coppa Pinguino, ovvero il gelato servito con la pera Madernassa cotta nel vino rosso, croccante alla nocciola e riduzione di salsa al vino caramellata, una ricetta semplice, dai gusti netti e decisamente piemontesi.

Come mi piace cucinare, sono stata davvero felice di poter far assaggiare a sconosciuti una mia “creazione”, direi che molti hanno apprezzato e non c’è niente di meglio che vedere una pancia soddisfatta che gusta qualcosa che ho preparato con attenzione.

Ecco le istruzioni per portare la Coppa Pinguino sulle vostre tavole, e se volete inventare la vostra ricetta Pinguino ecco tutte le informazioni per mettervi alla prova.

La ricetta per 1 persona:

[box align=right size=small color=blue]

 Ingredienti

  • 1 gelato pinguino alla nocciola o alla crema
  • 2 pere madernassa
  • mezzo litro vino rosso a scelta tra Barbera, Nebbiolo o Dolcetto
  • acqua
  • 3 cucchiai di zucchero di canna

Per il croccante

  • 100 gr di zucchero di canna
  • 100 gr di nocciole tostate e tritate
[/box]

Procedimento

Croccante:

Sciogliere a fuoco lento lo zucchero in una padella dal fondo largo senza mescolare, una volta sciolto completamente,aggiungere la nocciola tritata grossolanamente, spegnere la fiamma e mescolare bene con un cucchiaio di legno.

Stendere il croccante sul marmo o su una superficie ricoperta di carta da forno, modellare a piacere e far raffreddare.

Pere:

Lavare e sbucciare le pere Madernassa, ricoprirle con il vino e l’acqua e cuocerle intere in una pentola. La cottura è variabile a seconda della grandezza della pera, che deve risultare morbida ma ancora soda. (20 min circa)

Una volta cotta lasciatela raffreddare.

Salsa al vino:

Aggiungere lo zucchero al vino e far ridurre la salsa fino a che non si sarà leggermente addensata.

Impiattare con il Gelato Pinguino alla nocciola, la pera e la salsa calda.

Imparando si sbaglia

L’unico passaggio un pò complesso di questa ricetta è la preparazione del croccante, bisogna stare attenti a non far bruciare lo zucchero mentre si caramella e a mescolare con attenzione per evitare di bruciarsi.

Se non viene subito la giusta consistenza non vi scoraggiate, il gusto del croccante non vi deluderà.

Non fatevi spaventare anche dallo stato in cui verserà la vostra padella dopo aver preparato il croccante, bastano acqua calda e succo di limone, la vostra padella sarà come nuova :-)

About Anna Buganè

28 anni, nata e cresciuta ad Alba. Ho frequentato la scuola alberghiera, ho iniziato a lavorare da Ggiovane, ho risposto a molti telefoni, consegnato chiavi in alberghi, portato tanti piatti ai tavoli, lavato e asciugato migliaia di bicchieri, cominciato (per il momento accantonato) l’università, venduto di tutto: calze, mutande, borse, viaggi, voli, vacanze. Ho cucinato nelle case dove sono vissuta o passata, nella cucina dove ho lavorato.
Tutta questa cucina l'ho messa in un blog: cucinaprecaria.it

Comments

  1. Bellissima la tua coppa pinguino… Davvero complimenti!!!!

  2. Ciao! Ho scoperto il tuo blog grazie a Elena e lo trovo bellissimo e ricco di ricette interessanti! Io sono negata in cucina quindi ti seguirò spesso!
    Vieni a fare un giro da me se ti va! Mammastrategica.blogspot.it

Trackbacks

  1. […] Qualche mese fa ho avuto la fortuna di essere inviata dalla Gelateria Pepino ad un evento gustoso e divertente, food blogger e chef si sono “sfidati” rivisitando il Pinguino (il primo gelato da passeggio) in chiave di dessert, in quell’occasione ho proposto la “Coppa Pinguino”. […]

Lascia un Commento

*

Pin It on Pinterest

Shares
Share This