Spaghetti zucchine, fiori, acciughe, aglio e mollica di pane

Spaghetti con zucchine, aglio, acciughe e mollica di pane

Spaghetti con zucchine, aglio, acciughe e mollica di pane

Questa pasta è un regalo che dovete a voi stessi e ai vostri commensali. Ho quasi pianto di gioia mentre la mangiavo, forchettata dopo forchettata, aumentava dentro di me la voglia di condividerne la bontà e replicarla all’infinito :-)

Sarà il vostro biglietto da visita per l’estate che sono certa arriverà in un attimo (ciao primavera, ci vediamo poi), genti e genti si auto-inviteranno nei vostri monolocali o bilocali di studenti e/o lavoratori precari per averne ancora e poi ancora!

Sarete i re e le regine incontrastati degli spaghetti, tutti vi ringrazieranno e la vostra reputazione in cucina acquisterà in una sola cena mille e mila punti, farete contenti i vostri coinquilini, la vostra mamma, il vostro lui-lei, i vostri bimbi (ma i bambini mangiano le acciughe?).

Già vi vedo davanti al frigo con le mani nei capelli, ma una mollica di pane c’è sempre, l’aglio è la farmacia del contadino, le zucchine da adesso fino a settembre non mancheranno di certo, forse forse non avrete le acciughe ma è un errore perdonabile, flettete le gambe e saltate nel vuoto. (anche la versione base senza zucchine è ottima).

Forse sto esagerando, ma questo primo piatto è deliziosamente precario, è un salva-dispensa, a casa mia fino a che in frigo vedo 2 acciughe mi sento salva, se non avete tempo e voglia di friggere i fiori delle zucchine li buttate nella pasta e non ci pensate più, anche perchè i fiori vanno consumati il giorno stesso dell’acquisto altrimenti non sono più buoni.

Troppo entusiasmo per un piatto di spaghetti? Provateli e mi direte :-)

[box align=right size=small color=blue]

Ingredienti per 2 persone

  • spaghetti (quelli che preferite)
  • 2 zucchine
  • 1 spicchio di aglio
  • olio
  • 2 filetti di acciughe o anche tre
  • fiori di zucchine
  • mollica del pane (anche raffermo) o pangrattato

[/box]

Procedimento

Mettere su la pentola dell’acqua e quando bolle buttare gli spaghetti.

Intanto in una padella mettete un poco di olio, i filetti di acciughe e lo spicchio di aglio, accendete la fiamma a fuoco moderato e fate sciogliere le acciughe, aggiungete la mollica del pane sbriciolata e fate tostare fino a farla diventare croccante e dorata.

Lavate la zucchine, tagliatele a julienne e fate lo stesso con i fiori, passate tutto velocemente in una padella leggermente oliata, non devono cuocere molto, solo ammorbidirsi.

A questo punto gli spaghetti saranno pronti, scolate e saltate tutto insieme!

Sbagliando si impara

Spaghetti estiviE’ facile, non fate bruciare le acciughe e l’aglio, state vicino alla padella quando buttate la mollica del pane e giratela spesso, soprattutto se c’è qualcuno che vi guarda, così fate pure della scena.

Tagliatele a julienne le zucchine, è il tocco dello chef, ricordatevi che con questa ricetta dovrete spezzare molti cuori o ripararne qualcuno :-)

Non siate tirchi, abbondate nelle dosi, vi dispiacerà aver contato gli spaghetti.

Mi raccomando, quando comprate le zucchine con il fiore attaccato, staccatelo con le mani e mettetelo da parte, lasciandoli attaccati marciranno entrambi.

About Anna Buganè

28 anni, nata e cresciuta ad Alba. Ho frequentato la scuola alberghiera, ho iniziato a lavorare da Ggiovane, ho risposto a molti telefoni, consegnato chiavi in alberghi, portato tanti piatti ai tavoli, lavato e asciugato migliaia di bicchieri, cominciato (per il momento accantonato) l’università, venduto di tutto: calze, mutande, borse, viaggi, voli, vacanze. Ho cucinato nelle case dove sono vissuta o passata, nella cucina dove ho lavorato.
Tutta questa cucina l’ho messa in un blog: cucinaprecaria.it

Comments

  1. Eufemia Potenza says:

    Prova senza acciughe e aggiungendo il pomodoro fresco,o alla peggio(se cosisi può dire)…con la passata di pomodoro!!!io la faccio così…è il mio salva-spesa…insegnatomi dalla mia mamma…ps.le mie bimbe mangiano le acciughe!!!

    • non so se riesco a rinunciare alle acciughe…le metto ovunque :-)
      buone!
      ma visto che lo dici tu la proverò con il pomodoro…le tue bimbe mi stanno già simpatiche :-D

  2. Eufemia Potenza says:

    :-) la più piccola in particolare(Francesca) è davvero ghiottona!!!vedessi come mangia cavoli,broccoli e zucchine!!!…x non parlare delle Umeboshi…io non riesco,ma lei le mangia addirittura con gusto!!!

  3. Voglio voglio voglio!!!

  4. Stefy says:

    Anna… ho difficoltà a controllare la salivazione eccessiva… devono essere buonissimi questi spaghetti!!

  5. Quando vieni a cucinarmele? :-)
    Marghe

  6. Laura_ve says:

    Ciao! Volevo dirti che ieri sera ho provato questa tua ricetta ed è venuta veramente bene! E’ stata precaria fino all’osso, perché zucchine e relativi fiori erano del nostro orto, che soddisfazione (anche se io non ho meriti nella gestione dell’orto suddetto). Pangrattato e acciughe diventano una bottarga precaria ma ricca di gusto, no?

    • ciao laura!vero che sono proprio buoni?
      che bello, se poi le zucchine erano vostre la soddisfazione sarà stata tripla :-)
      precaria e ricca, la mia preferita :-)

      un abbraccio

  7. antonella says:

    Provo senza acciughe e aggiungendo un pizzico di zafferano, Ciao!

Trackbacks

  1. […] Non c’è una ricetta in particolare, ma l’altro giorno sono rimasta folgorata da questa. […]

Lascia un Commento

*

Pin It on Pinterest

Shares
Share This