Torta salata di spinaci e patate

Ho scoperto l’acqua calda!

Le cose fatte in casa, sono le più buone! Il sapore della pasta sfoglia preparata con le proprie manine non ha niente a che fare con quella industriale!

Il risultato è stato ottimo, una pasta sfogliata perfettamente, croccante e dal gusto delicato.

Per il condimento ho attinto dalle riserve della dispensa e del frigo, come mio solito. Testimoni raccontano di una torta salata particolarmente buona.

Il segreto? Sicuramente la pasta sfoglia e il barbatrucco alla fine del post! Provare per credere!

[box align=right size=small color=blue]

Ingredienti

  • pasta sfoglia
  • 500 gr di spinaci freschi
  • 2 patate piccole
  • 200 gr di provola bianca
  • 70 gr di parmigiano
  • 1 uovo
  • pangrattato aromatizzato all’aglio e erbe aromatiche
  • mezza cipolla
  • 1 cucchiaino di dado vegetale
  • mezzo bicchiere di latte
[/box]

Procedimento

Si mondano e lavano gli spinaci che si cuociono al vapore per 5-10 minuti. Una volta raffreddati si strizzano per privarli dell’eventuale acqua in eccesso.

Si stende il foglio di pasta sfoglia che si dispone sopra una teglia con la carta da forno. Cospargere la superficie della pasta sfoglia con il pangrattato aromatizzato.

Si saltano gli spinaci in padella con mezza cipolla soffritta e si condisce il tutto con un cucchiaino di dado vegetale.

Si sbatte l’uovo con il latte, si aggiunge la provola tagliata a dadini, il parmigiano e gli spinaci saltati.

Disporre il composto uniformemente sulla pasta sfoglia. Decorare con fette sottili di patate precedentemente lavate e sbucciate.

Infornare a 180° per 40 minuti circa. A metà cottura cospargere le patate di pangrattato e un pizzico di sale.

Imparando si sbaglia

Per alcune torte salate non uso uova per il ripieno ma mi limito a frullare gli ingredienti per creare una crema (così è più leggera).

Ho scoperto un barbatrucco, aggiungendo il pangrattato sul fondo della teglia il fondo della torta salata sarà molto più croccante! Il pangrattato assorbirà un pò dell’umidità del ripieno!

Il pangrattato si aggiunge a metà cottura perchè rischierebbe di bruciacchiare.

Ho sbriciolato il pane secco con un misto di erbe aromatiche per dare un gusto originale alla torta salata!

Le patate sono state tagliate con l’amata mandolina, così da creare fette molto sottili che cuociono in forno senza pre-cottura!

Come al solito, date aria al cervello e rastrellate il frigo per creare la vostra specialissima torta salata!

About Anna Buganè

28 anni, nata e cresciuta ad Alba. Ho frequentato la scuola alberghiera, ho iniziato a lavorare da Ggiovane, ho risposto a molti telefoni, consegnato chiavi in alberghi, portato tanti piatti ai tavoli, lavato e asciugato migliaia di bicchieri, cominciato (per il momento accantonato) l’università, venduto di tutto: calze, mutande, borse, viaggi, voli, vacanze. Ho cucinato nelle case dove sono vissuta o passata, nella cucina dove ho lavorato.
Tutta questa cucina l’ho messa in un blog: cucinaprecaria.it

Comments

  1. una ricetta adorabile e un sito splendido….davvero complimenti anna :)

    • grazie giulia!sono andata subito a vedere il tuo blog! voglio farlo anche io il coniglio alle olive!lo proverò sicuramente! la grande abbuffata, che carino!

Lascia un Commento

*

Pin It on Pinterest

Shares
Share This