Vellutata di patate

E’ uno dei miei piatti preferiti, buona, veloce, semplice. L’ho letta per la prima volta nel ricettario del bimby ma l’ho sempre preparata nella pentola (visto che sono sprovvista dell’elettrodomestico dei miracoli).

Il nome è evocativo, si capisce al volo la consistenza che otterremo da questa preparazione. Si può utilizzare questa ricetta come base e sostituire le patate, magari con la zucca, i piselli, i broccoli, le carote.

Si prepara in un lampo, è il classico esempio di minima spesa, massima resa!

[box align=right size=small color=blue]

Ingredienti

per 4 persone (o 2 molto golose)

  • 600 gr di patate
  • 350 gr di brodo vegetale o brodo di carne
  • 500 gr di latte
  • mezza cipolla oppure un pezzetto di porro
  • burro e parmigiano per mantecare
[/box]

Procedimento

Sbucciare e tagliare a pezzetti le patate.

Soffriggere la mezza cipolla o il porro, aggiungere le patate a pezzi e lasciarle insaporire insieme alla cipolla.

Aggiungere il brodo e il latte e lasciare cuocere per circa 20 minuti o comunque fino a quando le patate non saranno morbide.

Spegnere il fuoco, frullare fino ad ottenere una crema liscia, aggiungere parmigiano e qualche pezzetto di burro.

Da servire calda con qualche crostino!

Imparando si sbaglia

Se si tagliano le patate a pezzi piccoli si ridurranno i tempi di cottura, anche se comunque la preparazione della vellutata è velocissima!

Attenzione a non bruciacchiare la cipolla, potrebbe rovinare il gusto delicato di questa crema, per sicurezza mi tengo sempre un bicchiere d’acqua vicino ai fuochi.

Da qualche tempo il soffritto lo faccio con acqua calda o brodo, evitando l’olio, (dovrei quindi chiamarlo sbollitto?!), questo per evitare di aggiungere grassi (se pur vegetali e di ottima qualità) dove posso evitare.

Ovviamente anche il burro e il parmigiano sono superflui se si è intolleranti o se si preferisce una versione light!

About Anna Buganè

28 anni, nata e cresciuta ad Alba. Ho frequentato la scuola alberghiera, ho iniziato a lavorare da Ggiovane, ho risposto a molti telefoni, consegnato chiavi in alberghi, portato tanti piatti ai tavoli, lavato e asciugato migliaia di bicchieri, cominciato (per il momento accantonato) l’università, venduto di tutto: calze, mutande, borse, viaggi, voli, vacanze. Ho cucinato nelle case dove sono vissuta o passata, nella cucina dove ho lavorato.
Tutta questa cucina l'ho messa in un blog: cucinaprecaria.it

Comments

  1. Anto says:

    adoro le minestre come questa…la settimana scorsa ne ho fatta una simile, ma con un mix di patate e zucchine, una bontà!

  2. buono patate e zucchine!patate e zucca!tutte buonissime!

  3. Francesca Dezzani says:

    io adoro le vellutate, la mia preferita è quella con la zucca ! per i crostini solitamente utilizzo il pane avanzato …fatto a pezzettini lo passo in forno con un filo d’olio e del rosmarino..diventa buonissimo!

  4. ottima idea per non sprecare nulla, tantomeno il pane! che buoni i crostini e viva la zucca!

  5. Anna Enne says:

    E’ venuta benissimo! Facile e stra-buona!!

Lascia un Commento

*

Pin It on Pinterest

Shares
Share This