L’orto immaginato, quello vero, quello vero, quello amato

06 - La tristezza dei pomodori affogati

06 - La tristezza dei pomodori affogati

Questa mattina stavo parafrasando i Litfiba pensando al mio orto sul balcone.

Le piante sono vive, mi guardano e cercano di comunicare con me. A volte ci capiamo alla perfezione ma il più delle volte non riesco ad afferrare i loro bisogni, allora è tutto un metto meno acqua, sposto all’ombra, più acqua, più sole.

Devo darmi atto che ho sfatato un mito sulla mia persona, quello di bambola assassina con il pollice nero.

E’ cambiato il mio atteggiamento, le piantine sono croce e delizia del mio animo contadino-civilizzato.

Per il momento ho avuto qualche soddisfazione:

  • ho mangiato 16 fragole, ovviamente nate 2 a due, impossibile quindi godere appieno del loro gusto meraviglioso
  • l’insalata ormai cresce come i funghi (???) ce la gustiamo in quantità e qualità
  • ho raccolto una manciata di fagiolini, circa 22
  • le cipolle di Tropea stanno crescendo bene, per lo meno credo visto che sono sotto-terra
  • la liquirizia è definitivamente resuscitata creandomi un certo brivido di onnipotenza

Pezzi di cuore che fanno male:

  • il timo ha un’aspetto orribile, ma perchè dopo un pò diventa marroncino? troppa acqua?
  • le carote..mi stanno abbandonato, non le ho diradate abbastanza ma non ho perso la speranza
  • il basilico è già morto 3 volte, prima l’ho piantato troppo presto, poi l’ho bagnato troppo e infine l’ultimo decesso è avvenuto per mancanza di spazio. E’ una guerra

I pomodori

Piantati troppo presto come già raccontato, stanno continuando a patire la mia inesperienza e forse percepiscono un pizzico di ostilità.

Una piantina è andata, ciao! Le altre hanno foglie giallognole tendenti al marrone! 

I pomodori mi sfidano, sono quasi privi di foglie e con steli rachitici, eppure ci sono 4 dei loro succosi frutti che mi guardano in continuazione.

La natura non si spiega, si osserva

A volte le cose non vanno come da programma, infatti i pomodori stanno crescendo rigogliosi, verdi e forti ovunque, tranne che nel loro vaso.

Per magia pura (non so darmi altre spiegazioni) stanno spuntano totalmente a caso, tre pianti di pomodori nel vaso del prezzemolo, con la menta e nel peperoncino. Sono sconcertata, rimango a guardare.

Ormai mi sento pienamente coinvolta da questa nuova avventura dell’orto sul balcone e la cosa più bella è che sono riuscita a contagiare tante persone che hanno iniziato a piantare semi, travasare, innaffiare su tanti balconi!

Come sempre compagne della mia avventura le ragazze di Coltivare l’orto per le quali scrivo ogni tanto ricette verdurose e le twitteRose Laura, Leasulfilo che combatte come me contro l’avverso clima del nord!

Fatevi contagiare anche voi dall’orto sul balcone!

 

About Anna Buganè

28 anni, nata e cresciuta ad Alba. Ho frequentato la scuola alberghiera, ho iniziato a lavorare da Ggiovane, ho risposto a molti telefoni, consegnato chiavi in alberghi, portato tanti piatti ai tavoli, lavato e asciugato migliaia di bicchieri, cominciato (per il momento accantonato) l’università, venduto di tutto: calze, mutande, borse, viaggi, voli, vacanze. Ho cucinato nelle case dove sono vissuta o passata, nella cucina dove ho lavorato.
Tutta questa cucina l’ho messa in un blog: cucinaprecaria.it

Comments

  1. anche il mio timo è marrone…io l’ho tagliato un pò e l’ho messo in un barattolo…lo uso secco…non vuole molta acqua…come tutte le erbe aromatiche…ma se trovi la soluzione fischia… :-)

    • ma guarda che è incredibile, anche io alla fine lo usato essiccato (per non dire morto stecchito)! anche tu, se trovi la soluzione fammi sapere!

  2. eh, eh, sei forte Anna… io mi limito alle erbe aromatiche, e già così faccio fatica…non sembra, ma qui tutto è un lavoro, non solo il pargolo quattrenne, ogni giorno e accudisci il lievito madre, e fai lo yogurt, bagna le piante… un bel lavoro… l’orto lo lascio fare a te, ma quando ci vediamo me lo regali un pomodorino tuo??? ^__^ baci baci! Any

    • immagino che tu abbia già il tuo bel da fare!
      lievito madre? a luglio proverò a farlo pure io? ce l’hai la ricetta sul tuo blog?
      mannaggia…riuscissi a regalarti un pomodoro sarei davvero felicissima…per ora tieni le dita incrociate!
      a proposito quando ci vediamo???
      un bacio a te e al nano quattrenne!

      • Se non trovi la ricetta per il lievito madre io ho un libro tutto sul pane che spiega tantissime cose pure sulla lievitazione e sulle farine e sugli impasti…e c’è anche come fare il lievito madre…in caso te la posto se ti serve…

  3. Brava, hai messo su un orto con i fiocchi!! Io mi limito alle erbe aromatiche, pensavo fosse una passeggiata ma sto avendo qualche problema: la salvia ha le foglie chiazzate e credo non ci sia più nulla da fare, il basilico alterna fasi di salute e di malattia, non so come trattarlo.
    baci!

    • berenice, le erbe aromatiche non sono affatto semplici, non amano l’acqua e neanche la troppa esposizione…ma poi dipende dalla pianta.
      io ho avuto la salvia con chiazze bianche, pensavo non sarebbe sopravvissuta, l’ho messa al sole e adesso è verde!
      cmq per il basilico poca acqua (che poi uno dice poca, cosa vorrà dire poca?)

  4. la mia bimba più grande a scuola ha piantato i fagioli. è venuta una bella piantina con due baccelli, ora però anche se la bagno con amore ha tutte le foglie gialle…sigh! :-(
    Le fragole sono belle rosse ma piuttosto aspre, capita nche a voi?

  5. Ma quindi tu hai il pollice verde??? Io faccio morire le piantine sul davanzale e ho ucciso pure il lievito madre…ma verrà un giorno in cui riproverò a farlo!!! :D

    • pollice verde no…direi rosa!
      alessandra, non sai quanto ti capisco…ma la prima volta che qualcosa è sopravvissuta alle mie cure è cambiato tutto! :-)

Lascia un Commento

*

Pin It on Pinterest

Shares
Share This