Pollo al curry, mele e yogurt

Pollo, tu m’ hai provocato!

Perdonate la citazione cinematografica rivisitata, ma ogni tanto mi viene il dubbio che l’italianissimo piatto di spaghetti al pomodoro sia stato sostituito con il pollo al curry come portabandiera nazionale!

Dopo la trilogia del pollo impanato, un altro classico delle cucine precarie, il pollo al curry, re delle cene veloci ed “etniche”!

Fa subito estero, scena e colore, è il piatto forte di molti studenti universitari, dottorandi, masterandi, stagisti, etc

Vabbè, poi è pure buono, a me piace tantissimo!

Ne ho mangiate tantissime varianti casalinghe, tutte uguali, tutte diverse. Ogni pollo al curry ha il suo sapore, rispecchia la casa dove viene cucinato, ognuno aggiunge il proprio tocco, io ci ho messo lo yogurt perchè mi piacciono le salse cremose che si attaccano bene al pane per la scarpetta-lavapentola!

Ma se mi capitasse di mangiare del vero pollo al curry, magari con del vero curry mi piacerebbe? Mah!

Quindi senza ulteriori indugi, la mia ricetta del pollo al curry, ricordandovi le mie personalissime chiacchiere da bar sulla carne!

[box align=right size=small color=blue]

Ingredienti per 3 persone

  • 3 fette di pollo
  • 2 mele
  • curry
  • farina
  • mezza cipolla
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 1 vasetto di yogurt bianco
  • sale
[/box]

Procedimento

Si tagliano a dadini le fette di pollo e si infarinano.

Una volta appassita la cipolla tagliata fine, si mette il pollo nella padella e si salta fino a doratura, facendo attenzione a non bruciare la cipolla. Si sfuma con il vino bianco.

Si tagliano le mele a pezzetti e si aggiungono al pollo.

A parte si prepara la salsa mescolando lo yogurt, il curry e il sale e si aggiunge al pollo e alle mele.

Si cuoce per una ventina di minuti per far addensare la salsa e far amalgamare i sapori!

Imparando si sbaglia

Se la salsa si asciuga troppo basta aggiungere un pò di acqua calda durante la cottura!

Meglio cuocere il tutto a fuoco lento, così non si consuma subito, pollo e salsa possono godere della reciproca presenza!

Volendo si possono aggiungere mandorle, uvetta, etc…ma a me piace così :-)

Per servire un piatto unico servo il pollo al curry con una bella ciotola di riso bianco, sano ed economico!

About Anna Buganè

28 anni, nata e cresciuta ad Alba. Ho frequentato la scuola alberghiera, ho iniziato a lavorare da Ggiovane, ho risposto a molti telefoni, consegnato chiavi in alberghi, portato tanti piatti ai tavoli, lavato e asciugato migliaia di bicchieri, cominciato (per il momento accantonato) l’università, venduto di tutto: calze, mutande, borse, viaggi, voli, vacanze. Ho cucinato nelle case dove sono vissuta o passata, nella cucina dove ho lavorato.
Tutta questa cucina l’ho messa in un blog: cucinaprecaria.it

Comments

  1. sara says:

    bbuono!!!! e poi il curry!!!

  2. marcella says:

    se posso , consiglio ( se ne avete ) anche l’aggiunta di mandorle, non intere, quelle “lamellate”, fatte tostare un attimo sul pentolino e aggiunte alla fine! gnam! :))

  3. valeria says:

    ciao anna, ho scoperto da poco il tuo blog e ieri sera ho sperimentato la tua ricetta!!!! ho lasciato i miei uomini (mio fratello e il mio compagno) a bocca Chiusa (talmente era buono il pollo).
    grazie!

    • valeria ciao!buono vero? piace molto anche a me!sono contenta che i tuoi uomini siano stati a bocca aperta e pancia piena e contenta :-)
      un abbraccio.

  4. chiara says:

    L’ ho appena preparato anche io…buonissimo! Grazie, cercavo da tempo questa ricetta! :)

Lascia un Commento

*

Pin It on Pinterest

Shares
Share This